Archive for Novità

IL COLLEGATO ALLA LEGGE DI BILANCIO 2017

Sulla GU n.249/2016 è stato pubblicato il DL 193/2016 contenente disposizioni urgenti in materia fiscale. In attesa dell’emanazione del DDL “Bilancio 2017″ Vi descrivo di seguito le principali novità:

ABOLIZIONE DI EQUITALIA
Con effetto dal 1.7.2017 è prevista la soppressionedi Equitalia. L’attività passa all’Agenzia delle Entrate – Riscossione, che subentra in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi, anche processuali, di Equitalia e assume la qualific di Agente di Riscossione, con i poteri e secondo le disposizioni contenute nel DPR 602/1973.

COMUNICAZIONE TRIMESTRALE DATI IVA
A decorrere dal 2017 è prevista la trasformazione dell’obbligo di trasmissione dei dati IVA (spesometro) da annuale a trimestrale e l’introduzione di una comunicazione, sempre trimestrale, dei dati contabili relativi alle liquidazioni periodiche IVA. Il D.L. 193/2016, in particolare, prevede che entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo a ogni trimestre, i soggetti passivi IVA inviino telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati di tutte le fatture emesse e ricevute (comprese le bollette doganali) e le eventuali variazioni intervenute (note di variazione ina umento e diminuzione).
Nella comunicazione devono essere ricompresi IN FORMA ANALITICA :
– I dati identificativi dei soggetti coinvolti
– la data e il numero della fattura
– la base imponibile, l’aliquota iva e l’imposta
– la tipologia dell’operazione
Sono comprese TUTTE le operazioni IVA, attive e passive, senza alcuna esclusione di carattere oggettivo o soggettivo.
Le modalità di trasmissione del nuovo spesometro trimestrale saranno definite da un apposito provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.

COMUNICAZIONE TRIMESTRALE LIQUIDAZIONI IVA
A decorrere dal 2017 è previsto l’obbligo di comunicare, con cadenza trimestrale, i dati delle liquidazioni periodiche IVA , mensili e trimestrali effettuate.
In particolare, entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo a ciascun trimestre, i soggetti passivi IVA dovranno trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati che saranno definiti da un apposito provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.
L’adempimento va effettuato a prescindere dalle risultanze delle liquidazioni IVA e, pertanto, l’obbligo ricorre anche se la liquidazione è a credito.
Sono espressamente esonerati i soggetti non tenuti alla presentazione della dichiarazione IVA annuale (ad esempio i soggetti che hanno registrato solo operazioni esenti  o i contribuenti “minimi” o “forfettari”).

INTERCETTARE CONVERSAZIONI WHATSAPP

Questo articolo nasce con l’intento di tutelare gli utilizzatori di whatsapp e non con quello di insegnare a intercettare conversazioni.

Privacy e sicurezza sono elementi fondamentali della nostra giornata. La messaggistica è ormai entrata a far parte della nostra vita ed è giusto che impariamo a tutelarci da eventuali problemi che certamente nascerebbero se qualcuno leggesse le nostre conversazioni.

Tra tutte le guide trovate sul web ho selezionato quella che, senza ombra di dubbio, è la più esauriente.

Gli appassionati troveranno informazioni che vi apriranno nuovi orizzonti !!!

Adesso armatevi di pazienza e leggete questo articolo:

AGGIORNAMENTO A WINDOWS 10

Alcuni di voi avranno notato da qualche giorno in basso a destra un’icona nuova. Posizionandosi col mouse sulla stessa appare la scritta “ottieni Windows 10“. Niente paura. Si tratta di un aggiornamento al sistema operativo più recente che Microsoft offre GRATUITAMENTE agli utenti di Windows 7 e Windows 8. Il nuovo Sistema Operativo non è ancora disponibile, ma è necessario prenotarsi per lo scaricamento che è previsto per la fine del mese di luglio. Scaricare il nuovo sistema operativo non vuol dire installarlo. Quindi fatelo tranquillamente e avrete tutto il tempo di decidere se effettuare l’installazione o no.

Vi consiglio di prenotarvi finchè il tutto è gratuito. Dopo sarete costretti ad acquistare Windows 10.

Informazioni dettagliate sul sito Microsoft

 

Fine del supporto per Windows XP

L’ 8 Aprile 2014 terminerà il supporto tecnico per Windows XP. Cosa significa ? Significa che da quella data nessun aggiornamento automatico per la sicurezza sarà disponibile. Continuando ad usare Windows XP una volta terminato il supporto, i vostri PC continueranno a funzionare regolarmente, ma potrebbero diventare più vulnerabili ai rischi per la sicurezza e ai virus.Inoltre, poiché il numero di produttori hardware e software che continuano a ottimizzare le loro soluzioni per le versioni più recenti di Windows è in costante aumento, sempre più app e dispositivi non funzioneranno con Windows XP.

Se si vuol ancora tenere Windows XP, dall’8 Aprile bisogna prendere certe precauzioni obbligatorie e usare il computer in modo diverso rispetto a prima.

Disattivare il Remote Desktop che in particolare su Windows XP non è esattamente la parte più sicura
Andare su Sistema nel Pannello di controllo e, nella scheda Connessione remota, deselezionare l’opzione Consenti agli utenti di connettersi in remoto al tuo computer e premi su OK.
In questo modo si chiude la porta che apre RDP e il computer è virtualmente immune da eventuali attacchi sul vulnerabile protocollo RDP.

Tuttavia la soluzione ottimale è sostituire il proprio PC acquistandone uno con Windows 7 e la licenza di Windows 8.

 

Nuova tassazione rendite finanziare

Dal primo maggio l’aliquota IRAP per le aziende sarà ridotta del 10% e la tassazione sulle rendite finanziarie passera’ dal 20 al 26 %.

Inutile dire che, come previsto, cambiano i suonatori ma la musica è sempre la stessa. Con una mano ti danno 10 e con l’altra ti tolgono 100.

 

Spesometro 2014

Vi ricordiamo le scadenze relative allo spesometro 2014:

Archiviato lo spesometro 2013, si avvicinano già le scadenze per l’invio della polivalente 2014. A meno di due mesi dal termine che ha chiuso definitivamente il resoconto dello scorso anno, è, insomma, già tempo di pensare al nuovo spesometro.

E’ aprile il mese definito dall’Agenzia delle Entrate per il primo step relativo alla comunicazione delle operazioni ai fini di Iva nell’anno 2014, anche se, a ben vedere, a essere rendicontate saranno le spese inerenti il concluso 2013.

Sono due le scadenze, allora, già individuate dall’ente guidato da Attilio Befera per tutti i soggetti sottoposti allo spesometro 2014:

10 Aprile per i contribuenti mensili


21 Aprile per tutti gli altri contribuenti

Anche se, al momento, l’Agenzia delle Entrate non ha rilasciato indicazioni ufficiali, c’è da ritenere che le recenti, abbondanti informazioni arrivate per il gran caos della precedente occasione, resteranno valide almeno in questo primo scorcio di 2014.

In particolare, dunque, l’obbligo di comunicazione riguarderà tutti i soggetti passivi ai fini di Iva, con esclusione degli enti pubblici, già dispensati in sede delle comunicazioni coi dati relativi al 2012, dei lavoratori in mobilità e di chi si avvale delle agevolazioni per l’imprenditoria giovanile.

A inviare il modello polivalente, dunque, dovranno essere tutti gli enti privati e i contribuenti autonomi in regime di Iva, che dovranno dimostrare al fisco la congruità degli acquisti effettuati con le proprie entrate.

Andranno comunicate all’erario le seguenti operazioni:

  1. cessioni di beni e prestazioni di servizi rese e ricevute per le quali c’è obbligo di emissione della fattura, indipendentemente dall’importo
  2. cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese e ricevute per le quali non c’è l’obbligo di emissione della fattura, se l’importo unitario dell’operazione è pari o superiore a 3.600 euro al lordo dell’Iva
  3. le operazioni in contanti legate al turismo di importo pari o superiore a mille euro, effettuate da chi esercita commercio al minuto e attività assimilate, o da agenzie di viaggi e turismo nei confronti delle persone fisiche di cittadinanza diversa da quella italiana e comunque diversa da quella di uno dei paesi dell’Unione europea.