IL COLLEGATO ALLA LEGGE DI BILANCIO 2017

Sulla GU n.249/2016 è stato pubblicato il DL 193/2016 contenente disposizioni urgenti in materia fiscale. In attesa dell’emanazione del DDL “Bilancio 2017″ Vi descrivo di seguito le principali novità:

ABOLIZIONE DI EQUITALIA
Con effetto dal 1.7.2017 è prevista la soppressionedi Equitalia. L’attività passa all’Agenzia delle Entrate – Riscossione, che subentra in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi, anche processuali, di Equitalia e assume la qualific di Agente di Riscossione, con i poteri e secondo le disposizioni contenute nel DPR 602/1973.

COMUNICAZIONE TRIMESTRALE DATI IVA
A decorrere dal 2017 è prevista la trasformazione dell’obbligo di trasmissione dei dati IVA (spesometro) da annuale a trimestrale e l’introduzione di una comunicazione, sempre trimestrale, dei dati contabili relativi alle liquidazioni periodiche IVA. Il D.L. 193/2016, in particolare, prevede che entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo a ogni trimestre, i soggetti passivi IVA inviino telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati di tutte le fatture emesse e ricevute (comprese le bollette doganali) e le eventuali variazioni intervenute (note di variazione ina umento e diminuzione).
Nella comunicazione devono essere ricompresi IN FORMA ANALITICA :
– I dati identificativi dei soggetti coinvolti
– la data e il numero della fattura
– la base imponibile, l’aliquota iva e l’imposta
– la tipologia dell’operazione
Sono comprese TUTTE le operazioni IVA, attive e passive, senza alcuna esclusione di carattere oggettivo o soggettivo.
Le modalità di trasmissione del nuovo spesometro trimestrale saranno definite da un apposito provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.

COMUNICAZIONE TRIMESTRALE LIQUIDAZIONI IVA
A decorrere dal 2017 è previsto l’obbligo di comunicare, con cadenza trimestrale, i dati delle liquidazioni periodiche IVA , mensili e trimestrali effettuate.
In particolare, entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo a ciascun trimestre, i soggetti passivi IVA dovranno trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati che saranno definiti da un apposito provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.
L’adempimento va effettuato a prescindere dalle risultanze delle liquidazioni IVA e, pertanto, l’obbligo ricorre anche se la liquidazione è a credito.
Sono espressamente esonerati i soggetti non tenuti alla presentazione della dichiarazione IVA annuale (ad esempio i soggetti che hanno registrato solo operazioni esenti  o i contribuenti “minimi” o “forfettari”).

INTERCETTARE CONVERSAZIONI WHATSAPP

Questo articolo nasce con l’intento di tutelare gli utilizzatori di whatsapp e non con quello di insegnare a intercettare conversazioni.

Privacy e sicurezza sono elementi fondamentali della nostra giornata. La messaggistica è ormai entrata a far parte della nostra vita ed è giusto che impariamo a tutelarci da eventuali problemi che certamente nascerebbero se qualcuno leggesse le nostre conversazioni.

Tra tutte le guide trovate sul web ho selezionato quella che, senza ombra di dubbio, è la più esauriente.

Gli appassionati troveranno informazioni che vi apriranno nuovi orizzonti !!!

Adesso armatevi di pazienza e leggete questo articolo:

GUIDA PER IL CONTROLLO PRIVACY DI GOOGLE

Pochi conoscono tutte le funzioni collegate al nostro account GOOGLE.

E’ importante sapere che:

all’indirizzo: https://history.google.com/ è possibile reperire le seguenti informazioni storiche:

ATTIVITA’ WEB E APP UTILIZZATE: Visualizza le ricerche passate e i contenuti esplorati.
ATTIVITA’ VOCALE E AUDIO: Visualizza i dati audio e vocali che hai inviato a Google
INFORMAZIONI DEL DISPOSITIVO: Visualizza i contatti, le app e gli altri dati del dispositivo inviati a Google
CRONOLOGIA DELLE POSIZIONI: Visualizza per data TUTTI i nostri spostamenti con dettagli di ora, mappa !!!
CRONOLOGIA VISUALIZZAZIONI DI YOU TUBE: Controlla i video di YouTube che hai guardato
CRONOLOGIA DELLE RICERCHE DI YOU TUBE: Controlla le tue ricerche passate su YouTube

Ritengo superfluo soffermarmi sulla pericolosità di tutto questo.

E’ quindi importantissimo verificare TUTTI i parametri del nostro account google all’indirizzo:

https://myaccount.google.com/

dove sarà possibile gestire la nosta privacy e decidere quali dati GOOGLE dovrà memorizzare.

Come riflessione personale aggiungo che, a mio parere, c’è una quasi totale mancanza di informazione su questioni così rilevanti dal punto di vista della nostra privacy.

E’ mia personale convinzione che tutta la tecnologia in continua crescita e a prezzi sempre più popolari non sia altro che l’ennesimo strumento di controllo nelle mani dello Stato.

FATE RINASCERE IL VOSTRO PC !

In elettronica e informatica un’unità a stato solido o drive a stato solido (in sigla SSD dal corrispondente termine inglese solid-state drive) è una tipologia di dispositivo di memoria di massa basata su semiconduttore, che utilizza memoria allo stato solido (in particolare memoria flash) per l’archiviazione dei dati, anziché supporti di tipo magnetico come nel caso dell’hard disk classico.

Ne consegue che l’altra importante differenza con i classici dischi è la possibilità di memorizzare in maniera non volatile grandi quantità di dati, senza l’utilizzo di organi meccanici (piatti, testine, motori ecc.) come fanno invece gli hard disk tradizionali. La maggior parte delle unità a stato solido utilizza la tecnologia delle memorie flash NAND, che permette una distribuzione uniforme dei dati e di “usura” dell’unità.

La totale assenza di parti meccaniche in movimento porta diversi vantaggi, di cui i principali sono:

  • rumorosità assente, non essendo presente alcun motore di rotazione, al contrario degli HDD tradizionali;
  • minore possibilità di rottura: le unità a stato solido hanno mediamente un tasso di rottura inferiore a quelli degli hard disk. Questo tasso oscilla tra lo 0,5% e il 3%, mentre negli hard disk può raggiungere il 10% (l’MTBF solitamente di un SSD di ultima generazione raggiunge 2.000.000 di ore).[8];
  • minori consumi durante le operazioni di lettura e scrittura;
  • tempi di accesso e archiviazione ridotti: si lavora nell’ordine dei decimi di millisecondo[9]; il tempo di accesso dei dischi magnetici è oltre 50 volte maggiore, attestandosi invece tra i 5 e i 10 millisecondi; non necessitano inoltre di deframmentazione;
  • maggiore resistenza agli urti: le specifiche di alcuni produttori arrivano a dichiarare resistenza a shock di 1500 g[10];
  • minore produzione di calore.

AGGIORNAMENTO A WINDOWS 10

Alcuni di voi avranno notato da qualche giorno in basso a destra un’icona nuova. Posizionandosi col mouse sulla stessa appare la scritta “ottieni Windows 10“. Niente paura. Si tratta di un aggiornamento al sistema operativo più recente che Microsoft offre GRATUITAMENTE agli utenti di Windows 7 e Windows 8. Il nuovo Sistema Operativo non è ancora disponibile, ma è necessario prenotarsi per lo scaricamento che è previsto per la fine del mese di luglio. Scaricare il nuovo sistema operativo non vuol dire installarlo. Quindi fatelo tranquillamente e avrete tutto il tempo di decidere se effettuare l’installazione o no.

Vi consiglio di prenotarvi finchè il tutto è gratuito. Dopo sarete costretti ad acquistare Windows 10.

Informazioni dettagliate sul sito Microsoft

 

Fine del supporto per Windows XP

L’ 8 Aprile 2014 terminerà il supporto tecnico per Windows XP. Cosa significa ? Significa che da quella data nessun aggiornamento automatico per la sicurezza sarà disponibile. Continuando ad usare Windows XP una volta terminato il supporto, i vostri PC continueranno a funzionare regolarmente, ma potrebbero diventare più vulnerabili ai rischi per la sicurezza e ai virus.Inoltre, poiché il numero di produttori hardware e software che continuano a ottimizzare le loro soluzioni per le versioni più recenti di Windows è in costante aumento, sempre più app e dispositivi non funzioneranno con Windows XP.

Se si vuol ancora tenere Windows XP, dall’8 Aprile bisogna prendere certe precauzioni obbligatorie e usare il computer in modo diverso rispetto a prima.

Disattivare il Remote Desktop che in particolare su Windows XP non è esattamente la parte più sicura
Andare su Sistema nel Pannello di controllo e, nella scheda Connessione remota, deselezionare l’opzione Consenti agli utenti di connettersi in remoto al tuo computer e premi su OK.
In questo modo si chiude la porta che apre RDP e il computer è virtualmente immune da eventuali attacchi sul vulnerabile protocollo RDP.

Tuttavia la soluzione ottimale è sostituire il proprio PC acquistandone uno con Windows 7 e la licenza di Windows 8.

 

Blackphone. I telefoni inintercettabili.

“Durante i recenti scontri di Kiev in Ucraina, a tutti i manifestati presenti in piazza è squillato il cellulare. Sugni schermi di centinaia di persone è apparso lo stesso sms: “Caro abbonato, sei stato registrato come partecipante ad un disturbo di massa.” Secondo Andrew Kramer, reporter del New York Times, il messaggio è stato inviato da agenti governativi ucraini che hanno utilizzato un apparecchio chiamato “Imsi Catcher” per violare la privacy dei manifestati ed identificarli.
Si tratta di uno strumento che simula di essere un ripetitore per cellulari. I dispositivi nelle vicinanze si connettono rivelando preziose informazioni sui loro proprietari: numeri di telefono e di serie dello smartphone e persino messaggi in entrata ed in uscita.
L’oggetto utilizzato a questo scopo può essere acquistato online da chiunque abbia 1.800 $ da spendere.
(Panorama 19 Marzo 2014)

La Silent Circle da Giugno distribuirà in tutto il mondo i primi BlackPhone, il primo smartphone che non può essere intercettato. Phil Zimmerman, presidente della SIlet Circle, è un crittografo americano creatore di Pretty good Privacy, il software di crittografia e firma digitale per mail più usato al mondo.

WhatsApp

Chiunque abbia almeno un neurone danzante si sarà chiesto come mai whatsApp sia gratuito pur non vendendo pubblicità. La spiegazione potete trovarla qui.
A mio parere è una spiegazione confusa, una specie di giro di parole tese a non dire assolutamente nulla. Dopo aver letto l’articolo “Perchè non vendiamo Pubblicità”, la prima domanda che mi viene in mente è: “Ma perchè non vendono pubblicità ???”
La mia personale spiegazione è che la genialità di whatsApp sta nell’aver capito che avrebbero avuto molti più profitti vendendo informazioni che vendendo pubblicità.
Pensate se voi aveste a disposizione le conversazioni dei vostri colleghi, nemici, amici o semplicemente sconosciuti.
Pensate a quante persone potreste rivendere queste conversazioni. A quanti Enti. A quanti Stati.
Vi ricordo che WhatsApp, sfruttando le potenzialità di Internet, è un’ App MONDIALE.

A voi le rilessioni conseguenti…

Nuova tassazione rendite finanziare

Dal primo maggio l’aliquota IRAP per le aziende sarà ridotta del 10% e la tassazione sulle rendite finanziarie passera’ dal 20 al 26 %.

Inutile dire che, come previsto, cambiano i suonatori ma la musica è sempre la stessa. Con una mano ti danno 10 e con l’altra ti tolgono 100.

 

Manutenzione Registro di Sistema

Esistono molti programmi per pulire, ottimizzare e correggere il registro di sistema di Windows. Ma non tutti sono così trasparenti come Wise Registry Cleaner.

Questa utility gratuita scansiona in profondità tutte le parti del registro, alla ricerca di eventuali problemi. Finita questa fase presenta un completo report, che elenca tutti gli errori riscontrati. Ciascuno è spiegato e motivato in dettaglio, e soprattutto segnalato come “non sicuro” se l’eventuale correzione potrebbe creare dei problemi.

A questo punto l’utente è libero di scegliere cosa fare. Se tentare di aggiustare il problema con Wise Registry Cleaner oppure tralasciarlo. Nel caso si scelga la prima opzione, il programma comunque offre diverse opzioni di sicurezza. Prima di ogni modifica esegue un backup veloce per ripristinare la precedente versione del registro. Volendo è possibile creare anche una copia di sicurezza da conservare a parte ed eventualmente ripristinare con lo stesso Wise Registry Cleaner.

Potete scaricare l’utility da qui: